Mercoledì, 23 Settembre 2020

Quegli strani appalti per i banchi del ministro

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Nel caos scuole finisce anche la costosa fornitura dei banchi a rotelle voluti dal ministro Azzolina. La Lega ha presentato una interrogazione per fare luce su un aspetto torbido della vicenda. "Conte e Azzolina facciano subito chiarezza sugli appalti per la fornitura dei banchi alle scuole. Quello assegnato a Nexus Made srl di Roma solleva diversi dubbi. Un trionfo di anomalie e incongruenze. A partire dalla natura stessa di questa azienda che - visura camerale alla mano - si occupa di tutto fuorché di banchi scolastici, ossia: organizzazione di manifestazione, eventi, mostre, fiere, congressi. Con buona pace, dunque, dei criteri espressamente previsti dal contratto da 45 milioni di euro tra questa azienda e il commissario straordinario Arcuri, che prevedono invece capacità tecnica ed economica ad espletare la fornitura di 180mila banchi: 20mila entro il 12 settembre e 160mila entro il 31 ottobre prossimi. Abbiamo presentato in proposito un'interrogazione al presidente del consiglio e al ministro dell'Istruzione con cui chiediamo urgentemente al Governo di fare luce sui soggetti partecipanti al bando e sui criteri di selezione che hanno portato Nexus Made ad aggiudicarsi la fornitura".  

Così i deputati della Lega in commissione Finanze: Massimo Bitonci, Gianluca Cantalamessa, Laura Cavandoli, Giulio Centemero, Silvia Covolo, Francesca Gerardi, Alberto Gusmeroli, Alessandro Pagano, Leonardo Tarantino; il capogruppo Lega in commissione Cultura Scienza e Istruzione, Daniele Belotti, e gli altri deputati Lega del Lazio: Sara De Angelis, Claudio Durigon, Barbara Saltamartini, Francesco Zicchieri.