Domenica, 21 Aprile 2019

B Business

Start Up innovative, una su cinque è "made in Lombardia"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Delle quasi 7mila start up innovative attive in Italia, oltre 1 su 5 ha trovato terreno fertile in Lombardia per dare vita al proprio progetto imprenditoriale.  Nella regione se ne contano quasi 1.600 attive al 20 marzo 2017 (il 23,1% del totale nazionale), di queste il 20,8% è guidato da giovani, l’11,1% da donne e il 3,0% da stranieri. È il settore dei servizi quello maggiormente scelto dagli imprenditori lombardi per aprire una start up innovativa, che assorbe l’83,8% del totale delle attive, all’interno del comparto spiccano i servizi di informazione e comunicazione, con 753 imprese (47,8% del totale) e le attività professionali, scientifiche e tecniche con 362 aziende (23%).  Nel campo dell’industria, le start up innovative sono 241 (15,3% del totale) mentre nel settore agricolo lombardo le start up innovative lombarde sono poco più di una decina (0,8%). A livello territoriale spicca Milano, dove si concentra il 69,3% delle imprese innovative, se ne contano 1.091, poi seguono in valori assoluti Brescia e Bergamo rispettivamente con 122 e 110 imprese e Monza e Brianza con 49 start up innovative tra industria (24,5%) e servizi (75,5%). È quanto emerge da una elaborazione dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Registro imprese. Di aspirazioni, limiti e progetti delle start up innovative si è parlato oggi con incubatori, ricercatori e crowdfunding, in occasione del focus group “Dal Business Model al Business plan”, promosso dalla Camera di commercio di Monza e Brianza in collaborazione con Consorzio Camerale per il Credito e la Finanza. All’appuntamento che si è tenuto presso la sede della Camera di commercio, hanno partecipato il professore Carlo Arlotta - Università dell'Insubria e partner di Consilia Business Management, Francesca Perrone e Giusy Stanziola - UniCredit Start Lab, Riccardo Roggeri - incubatore Techinnova e alcune selezionate start up del territorio. 

Leggi anche

In Lombardia c'è il passaporto (della cultura)

Tempo di Libri a Book City Milano

Human Technopole, così rinasce l'area ex-Expo

Impresa e felicità: così gli olandesi vendono tulipani a Milan