Domenica, 18 Aprile 2021

Report, la Lega e la caccia alle streghe

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Milano. Ormai non è più giornalismo di inchiesta. Quando va bene è copia e incolla di inchieste fatte dall'Espresso e dal Fatto Quotidiano. Quando va male sono iniezioni di veleno che fanno male, in primo luogo, proprio alla libertà di informazione. Dopo aver dimenticato di indagare sulle origini cinesi del virus, sulle mascherine del Lazio, sui respiratori della Campania, sugli omicidi-suicidi del Monte Paschi di Siena e su tanto altro, Report continua a concentrarsi sulla mitologia che circola ormai da anni sulla Lega. E poco importa se si tratta di bufale smentite, di indagini archiviate, di beghe da cortile. L'importante è creare fumo. E così accadrà anche nelle prossime puntate.

LE ACCUSE DI FINANZIAMENTO ILLECITO

“Dalle anticipazioni uscite su Facebook sembra che nel prossimo numero di Report si accusi la Lega di finanziamento illecito.  Da cosa emergerebbe? Forse dalla relazione della società di revisione? Forse dal giudizio della commissione di garanzia appositamente istituita presso la Camera dei Deputati e composta da magistrati contabili? Niente di tutto ciò: la loro accusa nasce dalle chiacchiere di una persona estranea al partito che nulla sa della nostra gestione. Invito a verificare le notizie prima di gettare queste ombre, ho provato a fugarle io stesso chiedendo un’intervista in diretta a Report ma mi è stato risposto che il format prevede solo interviste registrate o dirette Facebook. Evidentemente se fai luce e diradi le ombre hai solo il diritto di tacere oppure le tue parole saranno registrate, tagliate, montate ad arte e usate contro di te”. Lo dichiara il deputato della Lega Giulio Centemero.